Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

lunedì 27 febbraio 2012

PLUMCAKE RICOTTA E CIOCCOLATO

Oggi finalmente è arrivata la frusta del mio KitchenAid quanto mi è mancata! La vecchia frusta si è rotta, anzi no letteralmente disintegrata la settimana scorsa e io presa da un moto di disperazione stavo tentando di aggiustarla con la colla...più precisamente con la Super Attack che incolla tutto, ma proprio tutto, per fortuna Andrea, molto più razionale ha suggerito di comprarne un altra, ora non è che io non volessi comprarne un altra è solo che non entrava nella mia testa l'idea di dover stare dei giorni senza la mia adorata frusta, come potevo cucinare i miei amati dolcetti??!!


venerdì 24 febbraio 2012

INSALATINA PRIMAVERA

L'inverno è finito!!! Evviva! finalmente ci siamo lasciati alle spalle le fredde anzi no meglio gelide giornate di qualche settimana fa e il sole ha ripreso a scaldare!!
Sono felicissima perché giuro che non ho mai sofferto così tanto il freddo come quest'anno, nemmeno in Québec l'anno scorso faceva così freddo... già il Canada sembra passato un secolo e invece era solo un anno esatto fa...18 giorni in un posto da fiaba dove la natura è sovrana i magici tramonti sul fiordo di Chicoutimi, l'alba a Tadoussac, sciare guardando il mare...che nostalgia. Non vedo l'ora di tornarci, magari d'estate e di viaggiare lungo l'incontaminata Gaspesie e i suoi fari...Vabbè torniamo alla realtà con un nodo allo stomaco, perché il Canada ti rimane dentro, più di molti altri luoghi.

lunedì 20 febbraio 2012

IL RITORNO DI BRIDGET JONES!!

Ed eccoci di ritorno da due splendidi giorni di neve, sole ma soprattutto poco, pochissimo freddo!
Stavolta devo dire che a differenza dell'ultimo week end, dove per la prima volta rimettevo gli sci ai piedi dopo anni, mi sono trovata decisamente meglio e mi sono pure divertita un sacco! Non sono ancora ai livelli di Deborah Compagnoni certo, ma insomma inizio a cavarmela, e forse... notate bene dico forse, tendo ad assomigliare un po' meno ad un "bacco di scopa" (come si dice qui a Genova).
Anche questa volta vi voglio deliziare con le mie prodezze sciistiche sperando di rallegrarvi la giornata con la mia agilità felina sugli sci!  
A detta del mio maestro e marito Andrea sono migliorata, complice forse un oretta di sci con una agilissima maestra che ha tentato di rispolverale i miei rudimenti sciistici... ma dico io... una volta ogni 10 anni che prendo una lezione per affinare la tecnica e mi capita una maestrA e di quei bonazzi di maestri che vedo sempre circolare con al seguito un trenino di bambini ululanti... nemmeno l'ombra... che ingiustizia divina! Così non ho potuto fare altro che concentrarmi sulla tecnica e sul piegarmi di più sulle ginocchia (doloreeeeee). 
Lascio a voi mio pubblico l'ardua sentenza sul mio miglioramento o meno... ecco io sono più o meno così



martedì 14 febbraio 2012

SAN VALENTINO

Banale o non banale io un post a San Valentino lo dedico! Questa festa iper consumistica che sprizza dolcineria da tutti i pori non può essere citata nel mio blog.
Io che da piccola alle medie andavo in giro dicendo "San Valentino, la festa di ogni cretino, che pensa di essere innamorato e invece rimane fregato!" 
Da giovincella amavo ricevere i baci perugina a San Valentino, i pupazzetti con i cuori, dolcini e dolcetti a forma di cuore ora da cresciutella ci faccio meno caso.
San Valentino rimane una festa abbastanza indifferente, insomma si bello... amore, cuori, fiori, cigni, petali e quant'altro mi ha stufato, con questo non vuole dire non ami mio marito, tutt'altro, ma è l'obbligo morale di amarsi e di festeggiare l'amore a San Valentino che non mi va, ed ecco che "esce la Chiara riottosa" (come direbbe simpaticamente Andrea), del resto da una che da piccola di era fatta comprare "i gemelli nati ora" (avete presente quelle bambole brutte bruttissime che assomigliavano a bambini appena nati) e che si divertiva a lanciarli contro il muro della cameretta per vedere come rimbalzavano bene, non potete aspettarvi un esplosione di romanticheria.


domenica 12 febbraio 2012

I WILL ALWAYS LOVE YOU

No, non è una dichiarazione d'amore, ma come ben saprete è il titolo di una delle più famose canzoni di Whitney Houston, una canzone che, insieme al film "Guardia del Corpo" dal lei interpretato insieme a Kevin Costner, ha fatto sognare intere generazioni, me compresa. 
Non so quante migliaia di volte ho visto quel film, almeno una decina di sicuro, e ogni volta mi faceva battere il cuore e sognare un amore tanto forte e intenso quanto quello che scoppiava tra i due protagonisti. Ho sempre sperato in un seguito di quel film il cui finale ad essere sinceri mi lasciava con un punto interrogativo.
Ricordo che quel film aveva riscosso un enorme successo e aveva portato Whitney Houston in cima alle classifiche di tutto il mondo... e dopo il nulla il baratro per la povera cantante che ci ha fatto sognare.
Ogni tanto leggevo sul giornale dei problemi di dipendenza da droga e alcool a cui il successo e un marito non troppo gentile l'avevano portata, vedevo le sue foto una bellezza ormai sfiorita e rovinata dalle sostanze che ingeriva e dalla depressione.
Qualche anno fa la meritata rinascita...e oggi la morte... un angelo che è volato tra gli angeli..e per ricordarla non ci sono parole migliori se non le sue.
Grazie Whitney per tutte le emozioni che ci hai trasmesso con tutte le canzoni.








mercoledì 8 febbraio 2012

CHE PASTICCIO BRIDGET JONES

Sabato 4 febbraio 2012 è stata una giornata memorabile, che entrerà negli annali di storia... ho ripreso a sciare... dopo ben 12 anni di snowboard.
Da qualche anno a questa parte Andrea, ormai sciatore convinto (anche lui dopo secoli di snowboard), ha più volte tentato di rimettermi sugli sci, ma io ho sempre resistito, fino a circa due settimane fa dove, nonostante la crisi, ho deciso di investire parte dei soldi ricevuti a Natale in un bellissimo, nuovissimo e fiammante paio di sci nonché un morbidissimo e super fashion paio di scarponi ultra accessoriati con dodicimila diverse regolazioni di cui ovviamente non ci capisco una cippa ma che fa tanto cool.



giovedì 2 febbraio 2012

PANNA COTTA

Cerco invano di stare lontana dai dolci, o meglio dal fare i dolci, in questo periodo ho una produzione dolciaria pari a quella di una pasticceria, complice il freddo e un nuovo libretto di ricette regalato da una coppia di amici andata in vacanza alle Canarie, oltre a tutti i libri che ho ricevuto a Natale, non posso non cucinare nulla!
Così sfoglia che ti ri-sfoglia mentre aspetto che Andrea torni dal lavoro ideona! Faccio la panna cotta!
Neanche a dirlo tre secondi e sto già tirando fuori tutto il necessario, e ora che vi scrivo la mia adorata panna cotta si sta raffreddando in frigo in uno stampo per budino, lo so è un po un rischio avrei dovuto utilizzare gli appositi stampini, ma non li ho e poi volevo utilizzare il mio stampo da budino che ho usato poche volte.