Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

mercoledì 8 febbraio 2012

CHE PASTICCIO BRIDGET JONES

Sabato 4 febbraio 2012 è stata una giornata memorabile, che entrerà negli annali di storia... ho ripreso a sciare... dopo ben 12 anni di snowboard.
Da qualche anno a questa parte Andrea, ormai sciatore convinto (anche lui dopo secoli di snowboard), ha più volte tentato di rimettermi sugli sci, ma io ho sempre resistito, fino a circa due settimane fa dove, nonostante la crisi, ho deciso di investire parte dei soldi ricevuti a Natale in un bellissimo, nuovissimo e fiammante paio di sci nonché un morbidissimo e super fashion paio di scarponi ultra accessoriati con dodicimila diverse regolazioni di cui ovviamente non ci capisco una cippa ma che fa tanto cool.



Prima di comprarli ci ho pensato e ripensato, perché, sempre con l'intento di fare girare l'economia che ultimamente zoppica volevo investire tale somma in una bellissima (l'ennesima) borsa di Prada (la mia nuova marca preferita, ovviamente dopo Louis Vuitton e Chanel).
Già pregustavo di avere tra le mani una borsa di Prada vista a Milano di morbida pelle, le avevo già anche preparato il posto accanto all'altra Prada nell'armadio, e invece... sigh...presa da un momento di follia ho investito buona parte del budget borsa in scarponi e sci...forse ero drogata.
Quando mi sono resa conto di aver comprato gli sci ormai era troppo tardi! E così sabato con un po' di emozione, un po' di paura e a tratti sentendomi una sciatrice olimpionica ero pronta a sfidare le piste anche le più nere e uscirne vittoriosa!
Beh...vittoriosa...o quasi, più che altro ho cercato di non uscirne a pezzi con le ginocchia al contrario e devo dire che almeno per questa volta ci sono riuscita e mi sono pure divertita!
Certo sono un po' rigida insomma ma ce l'ho fatta!!!!!!!!!!!!!!
Tutto ciò grazie all'aiuto del mio staff, Enrico "piega stendi", la Gabry che con la sua pazienza mi ha aiutato nei momenti in cui l'acido lattico mi era arrivato alla gola e non da ultimo il mio spledido marito (che dici Andre sto sviolinando troppo hhiihihih) che mi ha fatto da supporto fisico (aiutandomi a rispolverare i rudimenti tecnici e a tratti minacciandomi con una racchetta) ma soprattutto morale.
YEAH!




Nessun commento:

Posta un commento