Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

martedì 14 febbraio 2012

SAN VALENTINO

Banale o non banale io un post a San Valentino lo dedico! Questa festa iper consumistica che sprizza dolcineria da tutti i pori non può essere citata nel mio blog.
Io che da piccola alle medie andavo in giro dicendo "San Valentino, la festa di ogni cretino, che pensa di essere innamorato e invece rimane fregato!" 
Da giovincella amavo ricevere i baci perugina a San Valentino, i pupazzetti con i cuori, dolcini e dolcetti a forma di cuore ora da cresciutella ci faccio meno caso.
San Valentino rimane una festa abbastanza indifferente, insomma si bello... amore, cuori, fiori, cigni, petali e quant'altro mi ha stufato, con questo non vuole dire non ami mio marito, tutt'altro, ma è l'obbligo morale di amarsi e di festeggiare l'amore a San Valentino che non mi va, ed ecco che "esce la Chiara riottosa" (come direbbe simpaticamente Andrea), del resto da una che da piccola di era fatta comprare "i gemelli nati ora" (avete presente quelle bambole brutte bruttissime che assomigliavano a bambini appena nati) e che si divertiva a lanciarli contro il muro della cameretta per vedere come rimbalzavano bene, non potete aspettarvi un esplosione di romanticheria.



Nonostante tutto, sono caduta, nella rete di San Valentino (difficile non riuscirci) e ho preparato una torta Pan di Spagna con in mezzo crema ganache al cioccolato e sopra decori di pasta di zucchero, insomma non è una vera e propria opera d'arte, ma è la mia prima torta con il fondant o pasta di zucchero (chiamatela come volete tanto è la stessa cosa) complice il fatto che ero segregata in casa causa influenza che per fortuna sta passando, mi sono passata buona parte della giornata e ora attendo il dolce verdetto dal mio giudice prediletto, mio marito.
La ricetta ve la scrivo nel prossimo post! 
La cosa più divertente è stata preparare la pasta di zucchero colorarla e usarla per decorare, ad un certo punto la mia cucina ed io eravamo sommersi completamente di zucchero a velo ci sono stati momenti di panico ma l'emergenza è rientrata e il risultato lo potete vedere nella foto!
Ma la sorpresa più bella è vedere arrivare Andrea con un bellissimo cestino di primule!
Beh...Buon San Valentino a tutti!!!!!!



Nessun commento:

Posta un commento