Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

domenica 12 febbraio 2012

I WILL ALWAYS LOVE YOU

No, non è una dichiarazione d'amore, ma come ben saprete è il titolo di una delle più famose canzoni di Whitney Houston, una canzone che, insieme al film "Guardia del Corpo" dal lei interpretato insieme a Kevin Costner, ha fatto sognare intere generazioni, me compresa. 
Non so quante migliaia di volte ho visto quel film, almeno una decina di sicuro, e ogni volta mi faceva battere il cuore e sognare un amore tanto forte e intenso quanto quello che scoppiava tra i due protagonisti. Ho sempre sperato in un seguito di quel film il cui finale ad essere sinceri mi lasciava con un punto interrogativo.
Ricordo che quel film aveva riscosso un enorme successo e aveva portato Whitney Houston in cima alle classifiche di tutto il mondo... e dopo il nulla il baratro per la povera cantante che ci ha fatto sognare.
Ogni tanto leggevo sul giornale dei problemi di dipendenza da droga e alcool a cui il successo e un marito non troppo gentile l'avevano portata, vedevo le sue foto una bellezza ormai sfiorita e rovinata dalle sostanze che ingeriva e dalla depressione.
Qualche anno fa la meritata rinascita...e oggi la morte... un angelo che è volato tra gli angeli..e per ricordarla non ci sono parole migliori se non le sue.
Grazie Whitney per tutte le emozioni che ci hai trasmesso con tutte le canzoni.








Nessun commento:

Posta un commento