Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

martedì 3 gennaio 2012

CAPODANNO A TIMES SQUARE...CON TRUCCHETTO


Capodanno a Times Square che bello!
Da non crederci insomma un sogno che si avvera! Stamattina, appena svegli abbiamo deciso di prendercela con calma, e di non stancarci troppo, ci aspettava una lunga giornata ma soprattutto una lunga attesa a Times Square per il conto alla rovescia più famoso del mondo.
Dopo aver passato tutta la mattina a prendere confidenza con la città, verso le tre di pomeriggio ci siamo avviati verso Times Square, per fare le cose con calma, avere il tempo di comprarci da mangiare, superare i controlli e trovare la postazione ideale per festeggiare questo capodanno speciale.

(video di repertorio, la telecamera l'abbiamo lasciata in hotel.... per sicurezza)

Appena arrivati, la polizia stava già transennando la zona, siamo riusciti a trovare un buchino schiacciati tra mille persone dove abbiamo resistito circa dieci minuti, i più lunghi della mia vita, tutti spingevano non si respirava, insomma un vero incubo, così abbiamo deciso di abbandonare miseramente il campo di battaglia e ripiegare per qualcosa di più tranquillo tipo i fuochi d’artificio a Central Park.
Quanto tutto sembrava perduto, eravamo già fuori dalla zona transennata, pronti a dirigersi verso il nostro hotel, Andrea ha notato che molte persone mostrando la chiave dell’hotel (ovviamente un hotel di Times Square) alla polizia passavano tranquillamente, e guarda caso, proprio a Times Square c’era un hotel della stessa catena del nostro, un Marriot!!!! Grande maritino!!!!
La chiave della nostra camera e la gran faccia da c…o di mio marito (chi dice che è timido.. non lo conosce bene!!), ci ha aperto le porte alla zona VIP lontano dalla bolgia ma soprattutto fuori dalle gabbie!!!! Gironzolavamo tranquilli sotto il palco, nella zona Vip insieme a presentatori televisivi (i conduttori di E! news!!) giornalisti fotografi, cantanti, per un attimo di ci siamo sentiti importanti, poi stanchi e stufi di stare li a non fare nulla ce ne siamo andati in hotel a schiacciare un pisolino, una bella doccia, un pasto caldo, e poi via dinuovo a Times Square con il nostro pass che ci ha permesso di festeggiare senza entrare nelle gabbie avendo un posto “in prima fila”!
Missione compiuta grazie Cino!
Buon Anno a tutti!!!!!! 

2 commenti:

  1. Che meraviglia... è il mio sogno andare a NY, mi basterebbe anche non a capodanno...

    RispondiElimina
  2. è bellissima!!!! e ogni volta è come se fosse la prima!!! :))

    RispondiElimina