Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

mercoledì 24 settembre 2014

CANESTRELLI

Dopo aver letteralmente svaligiato il negozio de Il Gufo acquistando 5 completi (li adoro!!!!!) e materialmente svuotato il portafoglio sia mio che della nonna, sulla scia dell'entusiasmo delle compere e nonostante la stanchezza, perché fare shopping con un piccolo bimbo scatenato non è facilissimo anche se devo dire la verità, tutto sua madre quando in negozio si misurava pantaloni magliette camicie maglioni ecc... e si ammirava allo specchio con il suo UUUUHHHH UHHH meravigliato...piccolo bimbo vanitoso, appena arrivata a casa invece di svenire sul divano mi sono messa a fare i canestrelli.



I miei preferiti sono quelli grossi della Grondona, semplici friabili, vivrei solo di quelli, nel tentativo di imitarli mi sono messa a cercare la ricetta via internet e alla fine mi sono affidata al mio sito preferito Giallo Zafferano.
Devo dire la verità non sono molto simili ai Grondona, ma sono altrettanto buoni, forse sono più delicati per la presenza della Fecola di patate.

Eccovi gli ingredienti per circa 25 canestrelli:
  • 150 gr. di farina 00;
  • 75 gr. di zucchero a velo;
  • 3 tuorli sodi;
  • 100 gr. di fecola di patate;
  • 150 gr. di burro;
  • mezza bustina di vanillina;
  • scorza di limone grattugiata;
  • zucchero a velo q.b.
Preparazione:

Prima di tutto preparate le uova.
Mettetele in un pentolino e lasciatele bollire per 8 minuti in acqua.
Appena sono pronte separate gli albumi dai tuorli e lasciateli raffreddare.
Nel frattempo ponete in una ciotola la farina, la fecola, il burro ammorbidito a temperatura ambiente, la farina. 
Aggiungete i tuorli schiacciati con lo schiacciapatate, la vanillina e la scorza di limone grattugiata (io ne metto sempre molto poca).
Impastate il tutto fino a formare una palla liscia.
Mettete in frigo a riposare per almeno un ora.
Riscaldate il forno a 170° non ventilato.
Dopo che la pasta ha riposato stendetela su una spianatoia con il matterello lasciandola di uno spessore di circa un cm. Con lo stampino da biscotti fate le rotelle ponetele su una teglia precedentemente rivestita di carta forno.
Attenti alla cottura, ci vorranno circa 10-15 minuti ma controllate sempre il forno per evitare che brucino.
Sfornate, lasciate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo.
Buon Appetito!

Nessun commento:

Posta un commento