Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

venerdì 31 gennaio 2014

GNOCCHI ALLA BAVA

Il post sull'esperienza culinaria in Val d'Aosta è in costruzione, ci vuole un po' di tempo, intanto visto che ora Tommaso può mangiare "quasi" di tutto (purché ogni prodotto sia approvato da me ahahahhahaha mi faccio ridere da sola ma è tristemente vero, madre iperprotettiva iper tutto ma anche iper felice e va bene così  me lo dico da sola!!) ieri sera ho cucinato gli gnocchi alla bava...tipici valdostani, a Tommaso li ho dati al sugo, perché fontina panna e pepe non mi sembravano adatti al suo piccolo stomaco. Che dire buoni buoni buonissimi poi con la fontina vera valdostana... Courmayeur torniamo presto anzi prestissimo aspettaci!!!!


Per gli gnocchi ho chiesto alla mia nonnina perché io già sbagliavo ricetta e ci mettevo l'uovo... mai mai uovo negli gnocchi diventano duri!!!! Agli ordini capitan nonna!

Per due persone e un bimbetto:

  • 500 gr. di patate sbucciate;
  • 150 gr. di farina.
Per il condimento:
  • panna liquida;
  • circa 200 gr. di fontina vera valdostana;
  • pepe bianco.
Preparazione

Prima di tutto preparate gli gnocchi, mettete al fuoco una pentola di acqua, quando arriva al bollore aggiungete salate e poi mettete le patate sbucciate e tagliate a pezzetti.
Lasciatele cuocere, intanto preparate su una spianatoia 150 gr. di farina 00.
Quando le patate sono cotte, scolatele bene e schiacciatele nella farina.
Impastate bene il tutto mentre le patate sono ancora calde.
Formate una palla omogenea e poi staccate dei pezzetti di pasta e formate con le mani dei rotolini, tagliateli con il coltello e poi per dare la classica forma dello gnocco usate dito e forchetta.
Ossia fate scivolare il pezzetto di pasta su una forchetta premendo leggermente.
Quando tutti gli gnocchi saranno pronti, mettete l'acqua al fuoco per cuocerli, quando l'acqua bolle salate e buttate gli gnocchi.
Preparate nel frattempo il condimento, mettete la panna da cucina in una padella a riscaldare, aggiungete poi la fontina a cubetti e fatela sciogliere. Cuocete gli gnocchi e poi metteteli in padella a insaporire. Mettete gli gnocchi nei piatti e spolverate con pepe bianco.
Buon Appetito!!





Nessun commento:

Posta un commento