Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

domenica 9 giugno 2013

U MAXELÂ vs LE MURA DI MALAPAGA

Il cibo è per me una passione, non solo mi piace cucinare, ma anche mangiare e mangiare bene. Adoro la pizza, impazzisco per il pesce e la carne insomma...Mi piace quella buona quella cucinata bene, a casa prediligo cucinare il pesce, ultimamente ho fatto linguine con scampi e spaghetti con il sugo di gamberi viola del mediterraneo... sublime.
Ultimamente con Andre e Tommy abbiamo messo un po' da parte la "solita" pizza del sabato e ci siamo lanciati nella carne... quella buona... U Maxela che si trova in vico del Fieno e le Mura di Malapaga in Via del Molo.
Del primo vi posso dire che ho sempre sentito parlare bene, del secondo quasi nulla.
Non sto a descrivervi pietanza per pietanza quello che abbiamo mangiato... ma dico solo una cosa U Maxela è imbattibile... insomma tralasciando l'antipasto che non è nulla di particolare, ci siamo divisi una buonissima costata (circa 800 gr. di carne) a cottura media accompagnata con patatine e un tiramisù in vasetto che era la fine del mondo, l'ambiente è pulito, il personale giovane ma efficiente, il conto più che onesto per tutto quello che abbiamo mangiato... insomma presto ci torneremo!
Le Mura di Malapaga per converso, pur essendo un locale accogliente con il proprietario gentilissimo e molto paziente che ti spiega tutti i piatti con estrema precisione (fin troppa delle volte) ci ha un po' deluso, prima di tutto non ci sono né costate né fiorentine... io ho preso una tagliata con pomodorini rucola aceto balsamico e pancetta (nulla di speciale) e Andrea un filetto di vitello molto gustoso ma anche li nulla di speciale, il dolce tipico della casa una fetta di tipo salame dolce con sopra la crema del tiramisù era un po' pesantino, il conto era salato, per come abbiamo mangiato.
Questo primo round lo vince U Maxela senza ombra di dubbio... il prossimo vedremo la prossima settimana!
Buon Appetito!!

2 commenti:

  1. noi siamo stati alle mura di malapaga qualche settimana fa e ci siamo trovati molto bene, nonostante io non sia un'amante della carne. invece da u maxela non ci siamo mai stati ed in realtà alcuni amici ci hanno detto che il vero maxela adesso é in albaro e non più quello dei vicoli..ci toccherà provare anche quello!

    RispondiElimina
  2. Io so che U Maxela dove siamo andati nei vicoli ha anche un ristorante in albaro.. però non so se è lo stesso che dici tu.
    Le cantine di Malapaga mi hanno un po' deluso ma ci voglio tornare in autunno quando fa la panissa fritta... slurppppppppppppppppppp e voglio provare anche i formaggi sulla griglia che avevo visto nel menù.

    RispondiElimina