Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

lunedì 27 maggio 2013

PAPPA TIME

Tre mesi sono passati e tra meno di un mese avrà inizio il fatidico svezzamento, sono sempre stata dell'idea di svezzare Tommy presto, così come di portarlo al nido questo autunno, insomma sono due passi entrambi importanti per un bimbo.



In particolare in questi mesi mi sono resa conto che allattare è bellissimo ma impegnativo psicologicamente e fisicamente, la decisione di svezzarlo non è arrivata solo da me ovviamente ma anche e soprattutto dalla pediatra che assolutamente è contraria a proseguire l'allattamento oltre i  4-5 mesi e io concordo pienamente e così si avvicina piano piano il momento della prima pappa, se tutto andrà bene per le vacanze estive farà solo pasti un po' mi spiace l'idea che non si attacchi più mi mancherà non vederlo più in posizione segugio sentirlo odorare la mia pelle, sbatacchiare la testa contro il mio seno per fare "centro" e appena centrato l'obiettivo zac partire con una compilation di versetti strani mentre mangia, ma il suo bene vuole dire anche crescere e per una buona crescita deve iniziare a mangiare diversamente.
Sinceramente non capisco chi allatti fino ad un anno o due del bambino penso che da cosa bellissima diventi un orrore... un orrore per lo sviluppo del bambino che ha bisogno di altri nutrimenti, il seno è comodo (mah.....) economico (chi la pensa così direi che è egoista perché non capisce che il bimbo ha bisogno di altri nutrimenti) e poi??? Secondo me antiquato.


Nessun commento:

Posta un commento