Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

giovedì 28 marzo 2013

LASAGNE BIANCHE AL RADICCHIO TARDIVO

Finalmente un momento di relax, con un bimbo non ci si ferma veramente mai, sempre in movimento, direi che in questo periodo non mi annoio per niente, delle volte passano giorni prima che possa aprire il computer sdraiarmi sul divano e rilassarmi un attimo, ma sono contenta così il mio bambolotto cresce a vista d'occhio e le sue esigenze aumentano e io amo curarlo e coccolarlo (chi l'avrebbe mai detto...che una che da piccola lanciava contro il muro i bambolotti "nati ora" dicendo che non voleva figli..) e uscire con lui nonostante il tempo... che pizza sto tempo...ma quando arrivano le belle tiepide giornate primaverili, dove si può uscire con la carrozzina senza avere dietro gicchine coperte cappellino e quant'altro??? Spero vivamente che almeno il lunedì di pasquetta sia bello perché abbiamo in mente una bella escursione a tre.


In attesa che il tempo migliori penso e sperimento nuove ricette, purtroppo non riesco a metterle tutte nel blog perché non ho tempo e quindi scelgo solo che quelle per me sono migliori. In questo caso vi voglio proporre le lasagne bianche al radicchio tardivo una vera delizia.

Ingredienti per 2 persone:
  • 1 cespo di radicchio tardivo di medie dimensioni;
  • 1 cipolla;
  • parmigiano q.b.;
  • 50 gr. di fontina vera;
  • besciamella;
  • olio;
  • sale;
  • 1 mozzarella light;
  • 1 confezione di sfogliavelo di Giovanni Rana.
Preparazione

Preriscaldate il forno a 180° non ventilato.
Mettete l'acqua sul fuoco per sbollentare le lasagne, preparate la besciamella o in alternativa mettete la panna liquida leggera (se non avete tempo di preparare la besciamella è una valida alternativa).
In una padella antiaderente fate andare il radicchio tagliato finemente con la cipolla e aggiustate di sale.
Prendete la teglia del forno che volete utilizzare sul fondo mettete dell'olio e spennellate per bene. 
Fate il primo strato di pasta poi conditelo con parmigiano e un po di besciamella, passate ora al secondo strato mettete a pezzetti la mozzarella, preparate il terzo strato e metteteci una parte del radicchio che avete precedentemente cotto con la cipolla.
Procedete con il quarto strato dove metterete ancora besciamella e poi la fontina a cubetti.
Infine ancora uno strato di pasta e poi radicchio, la restante besciamella, parmigiano e un giro di olio di oliva extravergine.
Infornate per 20 minuti con forno non ventilato.
Togliete dal forno... servite... Buon Appetito!


Nessun commento:

Posta un commento