Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

martedì 8 gennaio 2013

CACIO E PEPE

Domenica a pranzo tanto per non dimenticarci delle bontà romane spaghetti alla chitarra cacio e pepe, certo ci sarebbero voluti i tonnarelli ma non siamo riusciti a trovarli, nemmeno a Roma, forse non abbiamo cercato abbastanza, ma direi che gli spaghetti alla chitarra cacio e pepe sono molto molto buoni, la prossima volta li farà con i taglierini, domenica di mettermi ad impastare non ne avevo proprio voglia, anche perché ho visto al mercato le borragini e vorrei fare le tagliatelle verdi (non cacio e pepe ovviamente!!!)...ummmm che buone!!!!




Il segreto di un buon cacio e pepe lo abbiamo scoperto "da Felice a Testaccio" e ve lo voglio svelare, è condire il tutto oltre che con cacio e pepe con abbondante acqua di cottura.
Ora per abbondante intendo un mestolo per piatto e non di più non mezzo litro.
E poi c'è tutta una tecnica per mettere gli ingredienti e mischiare...

Ingredienti per due persone:
  • pepe nero;
  • cacio (pecorino romano);
  • acqua di cottura della pasta;
  • tonnarelli se li trovate sono "la morte sua" o altrimenti 150 gr. di spaghetti alla chitarra.
Preparazione:

Dopo aver cotto la pasta (meglio se un pochino al dente) scolatela lasciandola un pochino "bagnata", prendete l'acqua di cottura e mettetene circa un mestolo per piatto, dividete la pasta nei piatti aggiungete abbondante pepe nero e pecorino romano grattuggiato in modo da ricoprire per bene tutta la pasta (non lesinate sul condimento!!).
Poi mescolate il tutto con forchetta e cucchiaio con movimento rotatorio e gustateveli fino in fondo perché sono favolosi!!!!!!!!


Nessun commento:

Posta un commento