Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

domenica 10 giugno 2012

PARFAIT DI PISTACCHIO CON CROCCANTINO ALLE MANDORLE

La prima volta che al ristorante mi hanno proposto un parfait, non sapevo bene cosa fosse, avevo una mezza idea di cosa potesse essere ma non ne ero pienamente convinta, ma sapere che era al pistacchio mi aveva fatto optare senza dubbio per quel dolce, infatti io amo il pistacchio, in particolare i buonissimi pistacchi di Bronte da sia mangiare interi, sia sotto forma di crema.
Per non parlare delle favolose brioche al pistacchio che il bar sotto casa si fa portare da una famosa pasticceria del centro, semplicemente sublimi.


Ieri sera penso di aver mangiato il parfait di pistacchio più schifoso della storia, insomma era una cosa tutta gelatinosa, tipo budino che sapeva di tutto fuorché pistacchio, niente da fare in quella pizzeria fanno una focaccia con il formaggio degna di un re, ma con i dolci proprio non ci azzeccano e pensare che sono così semplici da preparare.
Così sapevo di avere ancora un po' di preziosissimi pistacchi di Bronte fatti arrivare direttamente dalla Sicilia e ho deciso di provare a fare questo benedetto parfait... tanto, peggio di come lo avevo mangiato al ristorante non poteva venire, ho cercato la ricetta (non è stato per niente facile) e ho provato...semplicemente favoloso!
Ed eccovi la ricetta.

Ingredienti per 12 piccoli parfait:
  • 300 ml di panna da montare;
  • 3 uova;
  • 100 gr. di zucchero;
  • 50 gr. di pistacchi;
  • 15 gr. di mandorle;
  • 1 cucchiaio abbondante di zucchero.
Preparazione:
In una terrina montate a neve ferma gli albumi.
Successivamente montate i tuorli con lo zucchero fino a quando il composto non diventerà spumoso, aggiungete un cucchiaio di albumi montati a neve.
Incorporatevi successivamente i pistacchi tritati finemente e mescolate energicamente.
Successivamente procedete con montare la panna, e incorporatela al composto e mescolate energicamente.
Prendete una padellino antiaderente e metteteci un cucchiaio di zucchero, lasciatelo andare a fuoco lento, quando sta caramellizzando, aggiungete le mandorle (precedentemente tagliate grossolanamente), spegnete sotto il fuoco e mescolate.
Successivamente ponete le mandorle caramellizzate su un tagliare e con un batticarne spezzettatele più che potete e unite al composto precedentemente preparato.
Versate il composto in appositi stampini, oppure nello stampo dei muffins (se non è di silicone state attenti quando staccate i parfait).
Lasciate raffreddare 12 ore in freezer, poi impiattate e servite, da soli o con una salsa al cioccolato fuso.
Buon Appetito!!!

Nessun commento:

Posta un commento