Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

sabato 31 dicembre 2011

30 DICEMBRE!!!... SI PARTE!!!


Ed eccoci in viaggio, vi scrivo da un enorme Boing a due piani della British Airwais un enorme autobus dei cieli stracolmo, con rotta da Londra a New York city, sono stanchissima, davanti a noi abbiamo ancora quattro ore di volo, e dopo la cena luculliana che ci hanno dato (oddio che orrore!!!), mi sa che tra poco… anzi tra pochissimo… schiaccerò un pisolino, devo anche finire di vedere un film, sembra carino, si chiama “i pinguini di Mister Popper”… ma lo farò dopo, ho voglia di scrivere anche se non so bene cosa, tutto intorno a me è buio hanno spento le luci, molte persone dormono, qualche bambino piange, mi sento veramente rilassata e non è da me, visto che solitamente sono una che prende l’aereo insieme al Lexotan, ma stavolta no basta impasticcarsi tanto non serve a nulla, non cambia nulla, lo sto capendo piano piano, già a Istanbul al ritorno non avevo preso nulla, mi ero goduta il viaggio, avevo giocato a solitario e visto un film…che belle le vacanze!

vista dalla camera dell'hotel...Chrysler Building... buonanotte

E’ la prima volta che affronto un viaggio intercontinentale con la British (solitamente usiamo Airfrance) e devo dire che purtroppo gli anglosassoni vengono battuti miseramente dai cugini antipatici francesi, per quanto riguarda la cucina e la delicatezza..(ho un posto nella fila centrale lato corridoio e poco fa ho disteso una gamba nel corridoio, bene per poco non mi veniva letteralmente amputato il piede dal carrellino con la cena!!!).
E’ appena apparsa davanti a me la mappa della rotta, adesso stiamo passando accanto alla Groenlandia, tra poco passeremo l’Alaska e sfioreremo il Canada, il Quebec, quanti ricordi, che posti meravigliosi, e poi gli Usa, Boston e NY, che dire viaggiare è una cosa magica meravigliosa è bello sentirsi “cittadini del mondo” (Andrea ogni tanto ci definisce così) ed io ne sono felice.
…Siamo quasi a NY è iniziato l’atterraggio, vedo le luci dei margini della città…la vacanza inizia…
Buonanotte a tutti!



Nessun commento:

Posta un commento