Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

martedì 8 novembre 2011

...NO IL NATALE NO...

Oggi dopo aver espletato i vari incombenti in Tribunale, mi sono concessa un breve giro tra i negozi, e con mio grande sgomento ho scoperto che i grandi magazzini del centro (Rinascente e Coin) hanno già allestito tutto per Natale.
Ma mi chiedo, oggi è l'otto novembre.. non l'otto dicembre la settimana scorsa era ottobre, era Halloween come è possibile che ora sia già Natale! 
E' saltata così su due piedi la stagione autunnale?


Premetto che amo tantissimo il Natale,  così tanto che ogni anno decoro due alberi enormi e faccio due presepi (non sono matta, non li faccio tutti e due in casa mia, ma uno dai miei genitori e uno da me), adoro comprare regali, incartare pacchettini, comprare come ogni anno nuove decorazioni da aggiungere all'albero in casa ecc.. sono letteralmente una fanatica del Natale, ma non fino al punto di iniziare a voler vedere alberi addobbati in giro già l'otto novembre, no mi spiace non ce la faccio proprio!
Solo qualche giorno fa ero nel pieno dell'entusiasmo autunnale, con una bellissima e buonissima zucca regalatami, come ogni anno, dai miei suoceri, mentre la pulivo e la cucinavo pensavo a quanto amo l'autunno le zucche le castagne i sapori e odori autunnali, ed oggi qui si pensa già al Natale, cenoni, decorazioni segna posto a forma di biscotto, libri con proposte di cene/pranzi Natalizi... e no ora basta! Il consumismo ci sta uccidendo! Non ci lascia nemmeno godere le sacrosante stagioni!
E dopo il Natale inizieranno già a girare uova di Pasqua il 7 gennaio??!!!ah no già prima c'è San Valentino e vai di cuori ovunque già metà gennaio...sono nauseata da tutto questo consumismo e da questa corsa, dove sono finiti i veri significati delle festività dov'è finita la gioia di riunirsi intorno ad un tavolo a Natale, non per strafogarsi dei cibi più strani, ma per stare insieme? 
Possibile che il consumismo ci stia portando via tutto?

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Bravissima! concordo in pieno :)
    W le mezze stagioni senza festività!
    Andrea

    RispondiElimina