Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

domenica 16 ottobre 2011

MINESTRA DI RISO

Il mio stomaco dopo il pranzo cinese si è completamente ripreso, per fortuna, ora penso che per circa i prossimi ummmm dieci anni.... no dai facciamo anche cento anni... non mangerò più cinese ed in particolare il maialino in agrodolce che mi ha letteralmente tirato il colpo di grazia... anche se i miei colleghi sono piuttosto propensi a pensare che il colpo di grazia mi sia stato inferto dal "dopo" pranzo... ossia il caffè con la brioche... lo so potevo risparmiarmela ma dopo così tanto cinese una brioche di Cappuccino, quella con la marmellata al lampone NON potevo NON mangiarla, insomma ci voleva qualcosa di italiano!
Comunque ora sto bene, anzi veramente già dal giorno dopo stavo bene e allora vi chiederete perchè la minestra???!!!!!



Beh prima di tutto sono una grande fan delle minestre di verdura le adoro letteralmente e adesso che "finalmente" fa freddino dopo una giornata all'aperto non c'è nulla di meglio per scaldarsi e mangiare sano (in realtà per compensare il "troppo" sano della minestra ho fatto anche i brownies ma questa è un'altra storia... o meglio ricetta) anche se solitamente la domenica sera è la serata "pizza di Edo" (per chi non conoscesse Edo è una pizzeria a Sori nel mio paesino, è proprio buona sia comprata da asporto che mangiata al ristorante) soprattutto nelle sere fredde.
La minestra che ho fatto stasera è molto semplice, in realtà più che una minestra è una passata di verdure miste con l'aggiunta del riso, veramente gustosa.

Ingredienti per due persone:

  • 1 o 2 carote;
  • una manciata di spinaci;
  • 1 patata grande;
  • una manciata di piselli;
  • 2  zucchini;
  • 1 cipolla di tropea (sono più gustose);
  • olio;
  • sale;
  • 60 gr. di riso.
Preparazione:

Lavate bene le verdure e asciugatele , sbucciate la patata e la cipolla, tagliate tutte le verdure a dadini, nel frattempo prendete una pentola di medie dimensioni riempitela a metà circa di acqua, mettete sul fuoco.
Quando l'acqua bolle, aggiungete pure tutte le verdure, coprite con un coperchio e lasciate cuocere, aggiungete poi il sale e un po' di olio.
Lasciate cuocere a fuoco lento almeno 15-20 minuti poi prendete il frullatore a immersione e frullate la verdura. Continuate a cuocere, aggiungete il riso, cuocete a fuoco lento e senza coperchio per circa 8 minuti (tempo di cottura del riso). 
Impiattate e servite, consiglio di aggiungere una bella montagnola di formaggio grana.
Buon appetito!


Nessun commento:

Posta un commento