Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

domenica 4 settembre 2011

MERINGHE

Fare le meringhe non è per niente difficile, la preparazione è davvero molto veloce, la cottura invece è una questione spinosa, infatti le meringhe non devono cuocere né troppo poco (perché rimarrebbero appiccicose all'interno) né troppo (perché rimarrebbero troppo asciutte e bruciacchiate).
Solitamente faccio le meringhe quando ho degli albumi che mi avanzano per non buttarli o faccio una frittatina di albumi al tegamino che mio marito adora, oppure soluzione mooolto più golosa, aggiungo lo zucchero e vai di meringa!!


Come avrete capito amo le meringhe, non per niente il mio dolce preferito è la meringata di una pasticceria di Recco che sia chiama "Rivera" semplicemente divina, nemmeno le tanto famose e "storiche" pasticcerie di Genova ( e ce ne sono veramente di buone "Tagliafico" e "Mantero") riescono a fare una Meringata così squisita.
Ed ecco la ricetta che solitamente uso per le meringhe che ho scoperto essere le c.d. meringhe alla francese, perchè ci sono ben 3 tipi di meringa alla svizzera alla francese e all'italiana.

Vi do gli ingredienti per la meringa più classica e utilizzata, quella alla francese:

Ingredienti:
  • 100 gr di albumi;
  • 200 gr di zucchero;
  • qualche goccia di limone (assolutamente facoltativo io non lo metto mai).
Preparazione:

Preriscaldate il forno a 90°-100° gradi, poi iniziate a preparare il composto, prendete gli albumi e montateli a neve ferma, procedete con l'aggiunta dello zucchero, e continuate a montare il tutto si deve amalgamare perfettamente, se volete aggiungete qualche goccia di limone (che renderà l'impasto lucido).
Foderate una teglia di carta forno, prendete composto di meringa e mettetelo in una sacca da pasticcere e fate delle meringhe delle dimensioni desiderate.
Mettete nel forno statico ad asciugare per almeno un ora e mezza - due ore (le meringhe non devono cuocere ma solamente asciugare, il loro colore deve essere bianco candido) dopo la prima ora controllate come procede la cottura e se notate che cominciano a scurirsi abbassatela.
Per una buona riuscita delle meringhe le uova devono essere a temperatura ambiente e sia la ciotola dove metterete il composto, sia le fruste devono essere completamente asciutte.
Dopo la cottura lasciatele raffreddare e poi gustatevele semplici o accompagnate con la panna e un velo di cannella o cacao in polvere!  

Nessun commento:

Posta un commento