Con questo blog voglio condividere con tutti voi le ricette che ho sperimentato e che mi sono piaciute di più!! La cucina è sempre stata un luogo molto importante nella mia vita ricordo ancora quando da piccola osservavo affascinata la mia nonnina, ormai novantenne, che impastava tagliatelle pansoti ravioli facendo roteare a velocità indescrivibile la manopola della macchina della pasta la famosa Imperia (che ormai la modernità ha dotato di motore) sembrava così fluida e leggera... in realtà durissima..., preparava "tegami" (come si dice a Genova) di verdure ripiene, torte di riso, focaccia con la salvia, con la cipolle e altre mille prelibatezze...
Crescendo il primo vero approccio pratico alla cucina me lo ha dato mia mamma grazie alla quale mi sono appassionata soprattutto ai dolci... ricordo con gioia i momenti in cui finito di studiare per l'università mi rilassavo cucinando insieme a mia mamma torte dolci e salate, le prelibate focaccette al formaggio pizza... per poi gustarle tutti insieme a tavola la sera.
E adesso che ho 32 anni, sono sposata e lavoro trovo nella cucina un momento di relax che mi permette di "sfogare" gli stress di una giornata "a mille". (per la gioia del palato del mio maritino).

mercoledì 3 agosto 2011

TAGLIATELLE VERDI

Qualche giorno fa ho fatto le mie prime tagliatelle verdi sotto l'attenta supervisione di mia mamma e devo dire che mi sono riuscite proprio bene, per la gioia di mio marito che la sera ha vuotato il piatto alla velocità della luce con mia grande soddisfazione.



Le tagliatelle verdi ("taggiaen verdi" in genovese) sono una specialità genovese il cui classico condimento è il sugo che crea in questo cibo un piacevole contrasto di colore.
Mi ricordo che la nonna quando andavamo nelle fasce si raccoglieva la borraggine elemento fondamentale per questa pietanza, in quanto dona oltre al gusto "deciso" il bellissimo colore verde. Fare le tagliatelle verdi è stato un piacevole salto nel passato.
Siccome è estate ho deciso sperimentare un condimento "alternativo" al classico sugo, e di usare i cubetti di pomodoro fresco, appena saltati in padella con l'aglio e i capperi ed un filo d'olio, non ero sicura del risultato, ma alla fine è andata alla grande!!
Per la preparazione ci vuole un po' di tempo ma ne vale la pena!!
Ingredienti per le tagliatelle:
  • 300 gr di farina bianca;
  • 1 uovo;
  • 2 mazzi di borragine;
  • sale;
  • acqua quanto basta per impastare.
per il sugo:
  • 1 pomodoro cuore di bue medio;
  • 1 spicchio d'aglio;
  • una manciatina di capperi sotto sale;
  • olio;
  • parmigiano.
Preparazione:


lavate, pulite e cuocete la borragine in acqua salata, strizzatela e passatela al passaverdure, impastarla con la farina, l'uovo e mettere un po' di sale.
Fate riposare la pasta per un oretta, tirare le sfoglie sottili, arrotolate le sfoglie e poi tagliate con il coltello (questa è la ricetta originale mia nonna le ha sempre fatte così, io per praticità preferisco usare la macchinetta anche per tagliare le tagliatelle).
stendete un po' di farina sul ripiano della cucina e metteteci le tagliatelle con sopra una spruzzata di farina per fare in modo che la pasta non si attacchi.
Nel frattempo mettete l'acqua sul fuoco e preparate il condimento
Tagliate a cubetti i pomodori, (dopo averli accuratamente lavati e asciugati) e metteteli da parte in un piatto, nel frattempo prendete una padella metteteci un po' d'olio, lo spicchio d'aglio tagliato grossolanamente, e i capperi accuratamente lavati.
Quando l'acqua bolle metterci un filo d'olio e poi buttare le tagliatelle, una volta cotte, mettetele nella padella con i capperi e l'aglio e poi aggiungete il pomodoro lasciate qualche minuto a cuocere aggiungendo un po' d'olio, togliete l'aglio impiattate e aggiungete il parmigiano.
Buon Appetito.

Nessun commento:

Posta un commento